I vantaggi della Pressoterapia contro la cellulite

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest

Pelle a buccia d’arancia, pelle a trapunta: ci sono diversi modi per descrivere la cellulite. Inestetiche depressioni o introflessioni della pelle, frequenti nella zona pelvica e addominale, nei fianchi, sui glutei e nelle cosce, talvolta associate a noduli nel tessuto adiposo sottocutaneo.

Da sempre si dibatte se sia solo un inestetismo oppure una patologia, di certo sappiamo che la cellulite si può prevenire, o contenere con alcuni accorgimenti e rimedi, come ad esempio l’attività fisica aerobica, l’uso di abiti confortevoli e non troppo stretti, scarpe con tacchi non troppo alti, attenzioni nell’alimentazione e nella postura.

Ma quando il problema è pronunciato, prevenire non è sufficiente, e occorre rivolgersi agli specialisti. C’è un enorme mercato di trattamenti per ridurre la cellulite. Dai prodotti topici, come creme e lozioni, fino alla liposuzione. Molti dei trattamenti che vengono proposti, però, mancano di prove di efficacia. Occorre quindi stare molto attenti quando si sceglie a chi rivolgersi per affrontare il problema.

Tra i trattamenti non invasivi la cui validità è testata, ci sono il massaggio connettivo e la pressoterapia. Il massaggio connettivale riossigena il tessuto e combatte l’inestetismo delle cellule adipose, abbinato ad un prodotto riattivante (come Body Black) della circolazione linfatica e sanguigna.

La pressoterapia stimola la circolazione linfatica e sanguigna, insieme al bendaggio: la compressione esercitata serve a migliorare il drenaggio linfatico e venoso, per ridurre la ritenzione idrica, favorire lo snellimento e incentivare l’eliminazione di sostanze tossiche dal corpo.

Ti senti di comunicare con noi? Fallo!