Peeling origini e benefici per la pelle

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest

Ogni giorno perdiamo oltre 30.000 cellule di pelle morta e grazie al peeling possiamo eliminarle evitando così l’aspetto spento della pelle. Infatti il peeling è una tecnica per esfoliare lo strato superficiale della pelle e rendere la pelle più luminosa.

Il peeling viso è un trattamento estetico il cui obiettivo è quello di ripulire, levigare e migliorarne la cute e quindi l’aspetto. Viene utilizzata, soprattutto da donne (di tutte le età), per porre rimedio ad alcuni problemi e inestetismi come l’invecchiamento della pelleacnecicatricismagliature e dermatiti (solo per fare qualche esempio).

 

Peeling: le origini

Le origini di questo trattamento sono molto antiche: in Babilonia, come in Grecia, Egitto, Turchia e India si faceva con ingredienti naturali, come piante e fiori, ma anche zolfo e polveri minerali finemente macinate e miscelate a sostanze ed ingredienti di origine vegetale.

In seguito in Europa, nella seconda metà dell’800 si sono fatte poi le sperimentazioni di peeling con acido salicilico, l’acido tricloracetico e il fenolo, del tutto chimico rispetto a quanto si faceva nel passato, e utilizzato particolarmente nel trattamento delle cicatrici da acne.

L’arrivo del peeling chimico si deve a Unna, un dermatologo tedesco che studiò e sperimentò con successo l’utilizzo delle sostanze per il peeling chimico quali l’acido salicilico , della resorcina , del fenolo e del tricloracetico. In seguito Mackee, dermatologo inglese, pubblicò i risultati nel 1952 del fenolo per il trattamento delle cicatrici post-acneiche

Tipi di peeling

Come abbiamo detto esiste il peeling chimico che stimola l’esfoliazione per il ricambio cellulare, alcuni agiscono così in profondità da generare un’infiammazione che attiva la riproduzione di collagene ed elastina, che porta ad un ricambio di cellule e a una rivitalizzazione del tessuto.

Per questo tipo di peeling chimico è necessario rivolgersi ad un centro specializzato ed è assolutamente vietato il fai da te ed è particolarmente adatto per:

  • Cheratosi e invecchiamento cutaneo
  • Discromie
  • Cicatrici post – acneiche
  • Acne volgare e rosacea
  • Radiodermiti
  • Smagliature
  • Dermatite seborroica

Vi è poi una classificazione di tipi di peeling data da Mark G. Rubin, Dermatologo della University of California di San Diego ed è la seguente:

  • Peeling molto superficiale che rimuove soltanto lo strato corneo superficiale;
  • Peeling superficiale crea necrosi di una parte o di tutto lo strato epidermico arrivando allo strato basale dell’epidermide;
  • Peeling di media profondità crea necrosi dell’epidermide e di parte del derma papillare;
  • Peeling profondo crea necrosi dell’epidermide, del derma papillare e può estendersi fino al derma reticolare.

Peeling i benefici

che sono davvero da non trascurare:

  • aiuta a prevenire e ad eliminare le macchie della pelle;
  • elimina le cellule morte;
  • dona alla pelle una luminosità naturale;
  • favorisce la comparsa di nuove cellule;
  • attiva la formazione di collagene;
  • migliora il flusso sanguigno ossigenando i tessuti;
  • aiuta a prevenire le rughe e la perdita di elasticità;
  • migliora l’aspetto delle cicatrici e delle smagliature;
  • rende la pelle più morbida;
  • permette alla pelle di eliminare le tossine e di ossigenarsi.

Il peeling si può applicare su tutto il corpo e non solo sul viso, torva impiego infatti anche su cosce e glutei per andare a curare la pelle sia a livello esteriore che interiore.

 

Peeling: come si applica per uso a casa

L’applicazione del peeling deve avvenire sulla zona interessata, dopo averla lavata ed asciugata accuratamente. Si massaggia la pelle delicatamente facendo dei cerchi, attenzione a non trattare le zone sensibili come il contorno occhi.

Le applicazioni di peeling vanno lasciate agire per un paio di minuti prima di risciacquare con abbondante acqua. Dopo il peeling vedrete la pelle più luminosa e idratata, in caso di pelle secca è opportuno dopo il peeling utilizzare una crema idratante idonea al vostro tipo di pelle.

L’applicazione di peeling è particolarmente indicata nei cambi di stagione per far si che la pelle reagisca meglio ai cambi di temperature e ai fattori atmosferici tutti fattori che stressano la cute.

Ti senti di comunicare con noi? Fallo!